Smart working: da necessità a opportunità

Negli ultimi mesi la pandemia causata dal coronavirus ha rivoluzionato il modo di lavorare di tantissimi italiani. Secondo recenti stime infatti circa 6 milioni di lavoratori hanno riorganizzato il loro lavoro così da agevolare la diffusione dello smart working.

Ma quali sono i  reali vantaggi?

In un’ottica generale lo smart working sta aiutando a creare un miglior clima di fiducia all’interno delle aziende, portando dei vantaggi in termini di produttività.

Secondo alcuni dati, gli smart worker sono molto soddisfatti in quanto riescono a raggiungere maggiori competenze digitali ed a essere più produttivi. I vantaggi percepiti sia dalle aziende che dai loro dipendenti riguardano principalmente un risparmio di costi e di tempi.

Anche la natura potrà giovare di alcuni benefici dello smart working. Infatti, questa nuova modalità di lavoro porterà ad una sostanziale riduzione del traffico e quindi delle emissioni di gas inquinanti. Infatti, secondo un recente studio dell’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico e sostenibile (ENEA) si evince che per 5.500 lavoratori in smart working non saranno emessi 8000 tonnellate di CO2.

Le aziende, per poter godere dei vantaggi che lo smart working offre, devono avviare un complesso processo di cambiamento in cui le nuove tecnologie hanno un ruolo importante. In particolare, le difficoltà che stanno cercando di superare molte aziende riguardano la scelta dei nuovi strumenti e il modo in cui si devono utilizzare.

Noi di Infoservice siamo in grado di offrirti strumenti e le competenze adatte per lavorare in Smart Working in modo più semplice, efficiente e sicuro.

Contattaci per conoscere le soluzioni IT pensate per le tue esigenze.


©2020 by Infoservice Srl | P.Iva 04563051004Cookie Policy | Privacy (aggiornata GDPR 2016/679)

Facebook-f


Twitter


Linkedin-in